Una nuova terapia farmacologica per gestire l’asma

L’asma è una malattia infiammatoria cronica delle vie aeree che colpisce circa 300 milioni di persone nel mondo (in Europa sono circa 30 milioni i bambini e gli adulti di età inferiore ai quarantacinque anni che ne sono affetti). 

Spesso, però, i pazienti tendono a sottovalutare la patologia e a non trattarla in maniera continuativa e regolare. Secondo i dati, infatti, solo un paziente su tre segue correttamente le indicazioni e la terapia farmacologica prescritta dal medico, necessarie per stabilizzare la situazione ed evitare l’insorgenza delle crisi.

È dimostrato che se una persona asmatica non si cura e continua ad avere degli attacchi, la sua funzione respiratoria diminuisce notevolmente rispetto al decadimento funzionale fisiologico.

 

La strategia per gestire l’asma

Tosse, respiro sibilante, difficoltà a respirare, senso di oppressione al torace, sono i principali sintomi dell’asma, la cui intensità varia in rapporto all’entità dell’ostruzione bronchiale e al grado della sua percezione da parte del paziente.

Gli attacchi d’asma peggiorano questi sintomi e, di conseguenza, la funzionalità polmonare; per questo motivo è di fondamentale importanza prevenire questi attacchi, attraverso l’adozione di adeguate strategie, comportamentali e farmacologiche, che prevedono la collaborazione tra pazienti e operatori sanitari.

 

Un nuovo modo di affrontare l’asma

In tema di trattamento dell’asma, i dati di mercato italiani dimostrano come finora ci sia stata l’erronea tendenza a fare un eccessivo affidamento sui broncodilatatori beta 2-agonisti a breve durata d’azione (SABA), le famose “bombolette blu”, in quanto questi farmaci consentono solo un sollievo temporaneo dei sintomi senza, però, agire sull’infiammazione sottostante. È stato evidenziato che i SABA, da soli, non sono in grado di proteggere i pazienti dagli attacchi acuti e il loro uso regolare o frequente porta a un aumento del rischio di riacutizzazioni, con conseguente progressiva modifica della struttura delle vie respiratorie del paziente.

A questo proposito, il dottor Giorgio Walter Canonica, professore di Medicina Respiratoria in Humanitas University e responsabile del Centro Medicina Personalizzata Asma e Allergologia di Humanitas, ha fatto sapere che oggi l’asma viene gestita in modo differente rispetto agli ultimi trent’anni, attraverso una nuova terapia farmacologica, raccomandata sia negli adulti sia negli adolescenti, che consente di ridurre sensibilmente gli attacchi gravi.

 “Le nuove Linee Guida – ha precisato l’esperto – non raccomandano più il trattamento con i soli SABA, ma piuttosto una combinazione di corticosteroide inalatorio (Ics) + beta2-agonisti a lunga durata d’azione (LABA)- formoterolo. Quando insorge l’attacco d’asma, lo stimolo infiammatorio non è controllato per cui, oltre al broncodilatatore, è necessario somministrare l’antinfiammatorio”.

 

La consulenza specialistica gratuita

Il professor Canonica ha più volte ribadito quanto sia importante la costante e giusta informazione in merito a questa patologia ed è per questo che incoraggia a sensibilizzare le persone sull’importanza del controllo.

Dal 3 al 7 giugno 2019 prenderà il via su tutto il territorio nazionale una campagna di consulenze specialistiche gratuite che offrirà ai circa tre milioni di cittadini che soffrono di asma l’opportunità di effettuare una visita di controllo e ricevere informazioni utili, in termini sia di comportamento sia di trattamento, per una migliore gestione della propria malattia, che ha un forte impatto negativo sulla qualità della vita.

L’iniziativa rappresenta un’importante occasione per imparare ad avere un buon controllo dell’asma e ridurre il rischio di sue riacutizzazioni e di conseguenti visite d’emergenza o ricoveri.

Condividi con i tuoi amici
Perché
Humanitas
University?
Un'istituzione affermata

Un'istituzione affermata
Humanitas è un noto policlinico e centro di ricerca e didattica universitaria. Per oltre 10 anni è stato sede di insegnamento dell'Università degli Studi di Milano.

Una carriera internazionale

Una carriera internazionale
Unisciti alla comunità medica internazionale di Humanitas. Le lezioni sono tenute in inglese da medici e ricercatori di comprovata esperienza, provenienti da ogni parte del mondo. Con la tua laurea potrai accedere alla professione medica in Europa ed all'estero.

L'esperienza clinica

L'esperienza clinica
L'esperienza clinica inizia presto, a partire dal terzo anno, e consente di sviluppare una solida esperienza pratica, grazie anche al supporto di un consolidato sistema di tutoring e supervisione.

Metodi di insegnamento innovativi

Metodi di insegnamento innovativi
Il curriculum di Humanitas è valorizzato da un'ampia gamma di metodi di apprendimento attivo (Problem Based Learning, Casi studio, Mappe concettuali e Pazienti simulati).

Milano e l'Italia

Milano e l'Italia
Assapora lo stile, la cultura, la gastronomia e gli intrattenimenti di una delle più stimolanti città europee. Esplora le bellezze dell'Italia e cogli l'opportunità di imparare la lingua italiana.

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia
Humanitas può contare su una ricerca scientifica e tecnologie avanzate. Nell'autunno 2017, il nuovo campus ospiterà inoltre un Simulation Centre di 1000 metri quadri, disegnato secondo i più elevati standard tecnologici.

Contatti e Indicazioni

Mappa e Contatti Sede Milano
Humanitas University
Via Rita Levi Montalcini 4,
Pieve Emanuele 20090 Milan, Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.

Come raggiungerci
Dall'Aeroporto di Malpensa

Prendere l'autostrada A8 e seguire le indicazioni per Milano. Imboccare la Tangenziale Ovest, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dall'Aeroporto di Linate

Prendere la Tangenziale Est e seguire le indicazioni per Genova, dopodiché prendere la Tangenziale Ovest e uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dalla Stazione Centrale

Prendere la circonvallazione interna (dei Bastioni) fino a Porta Ticinese, poi seguire la strada indicata nella sezione "Dal Centro città".

Dal centro città

Andare da Porta Ticinese a Corso San Gottardo, via Meda, via Montegani e via dei Missaglia, poi seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas o per Basiglio Milano 3.

Dall'autostrada

Da tutte le uscite dell'autostrada, seguire le indicazioni per la Tangenziale Ovest e, una volta entrati, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Con i mezzi pubblici

La navetta Humanitas-Comune di Rozzano collega la fermata della linea verde Abbiategrasso (Piazzale Abbiategrasso) con Humanitas. La navetta parte ogni 20 minuti. La Linea 230 collega la fermata Abbiategrasso con Humanitas (capolinea Basiglio). La Linea 221 collega Humanitas con Pieve Emanuele, Opera, Locate (da Rozzano, via della solidarietà).

Mappa e Contatti Sede Bergamo - Infermieristica
Humanitas University
Corso di Infermieristica – Sede di Bergamo
via Moretti 11
24121 Bergamo - Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.