L’importanza della simulazione come metodo di apprendimento

In scena alcuni studenti in Medicina che si sono allenati sulla prima “robot-paziente”, illustrando patologie e simulazioni di interventi che riguardano la sfera femminile.

È quanto avvenuto il 15 settembre scorso alla Triennale di Milano in occasione della sesta edizione de “Il tempo delle donne”, la festa-festival del Corriere della Sera, caratterizzata da incontri, momenti accademici, ospiti, musica e performance, per mettere in evidenza la specificità della salute femminile.

 

La partecipazione dell’IRCCS Humanitas e di Humanitas University

Durante l’evento sono state illustrate le nuove frontiere della Medicina di genere anche da parte di autorevoli professionisti che operano in Humanitas, quali Stefania Brusa, anestesista presso l’IRCCS, Maurizio Cecconi, direttore Anestesia e Terapia intensiva all’IRCCS e docente di Humanitas University, Carlo Francesco Selmi, responsabile di Reumatologia e Immunologia clinica presso l’IRCCS.

 

La simulazione di Humanitas University

In occasione della manifestazione “Il tempo delle donne”, Humanitas University ha presentato una simulazione di un caso clinico dal titolo “Crisi ipertensiva in una donna in gravidanza”, organizzato dalla dottoressa Brusa in collaborazione con il professor Cecconi.

Tra i partecipanti vi erano anche tre studentesse del sesto anno di Medicina di Humanitas University, Caterina, Elisa e Arianna.

Le tre ragazze hanno accolto con entusiasmo la proposta della dottoressa Brusa di partecipare attivamente alla simulazione di un caso clinico, ritenendolo molto utile come strumento di apprendimento e di crescita umana e professionale.

 

La testimonianza delle studentesse

Le ragazze non sono state delle mere spettatrici della simulazione ma hanno offerto un contributo personale e concreto alla realizzazione del progetto, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto comunicativo e della trasmissione delle emozioni.

“Ritengo che la simulazione, di cui ho già fatto esperienza durante il mio percorso di studi, rappresenti un vero e proprio metodo di apprendimento sia dal punto di vista tecnico sia emotivo”, afferma Caterina. E aggiunge: “Essa ti insegna a saper gestire la tensione e a comunicare con le persone a cui devi fare riferimento quando, nella realtà ospedaliera, ti trovi a dover affrontare una situazione critica, come un’urgenza, o sei sotto pressione, perché devi prendere velocemente delle decisioni”.

Per Elisa, invece, l’esperienza è arrivata nel momento giusto, essendo coincisa con l’inizio del suo tirocinio in Ginecologia e Ostetricia. “L’aspetto che più mi ha coinvolto e formato è stato quello di imparare a sviluppare un lavoro di gruppo e un metodo di comunicazione efficace nei confronti dei colleghi e del paziente. Ho capito l’importanza di saper lavorare in squadra, di riuscire a dividersi i ruoli in modo collaborativo e di svolgere al meglio le proprie funzioni per aiutare il collega che ha in carico il paziente”, riferisce Elisa.

Elisa, infine, ha voluto porre l’accento sull’importanza dell’evento per la gente comune: “la simulazione è stata un’occasione importante anche per fare formazione ai non addetti ai lavori, ossia per divulgare l’esistenza di una patologia frequente in gravidanza come l’ipertensione”.

Condividi con i tuoi amici
Perché
Humanitas
University?
Un'istituzione affermata

Un'istituzione affermata
Humanitas è un noto policlinico e centro di ricerca e didattica universitaria. Per oltre 10 anni è stato sede di insegnamento dell'Università degli Studi di Milano.

Una carriera internazionale

Una carriera internazionale
Unisciti alla comunità medica internazionale di Humanitas. Le lezioni sono tenute in inglese da medici e ricercatori di comprovata esperienza, provenienti da ogni parte del mondo. Con la tua laurea potrai accedere alla professione medica in Europa ed all'estero.

L'esperienza clinica

L'esperienza clinica
L'esperienza clinica inizia presto, a partire dal terzo anno, e consente di sviluppare una solida esperienza pratica, grazie anche al supporto di un consolidato sistema di tutoring e supervisione.

Metodi di insegnamento innovativi

Metodi di insegnamento innovativi
Il curriculum di Humanitas è valorizzato da un'ampia gamma di metodi di apprendimento attivo (Problem Based Learning, Casi studio, Mappe concettuali e Pazienti simulati).

Milano e l'Italia

Milano e l'Italia
Assapora lo stile, la cultura, la gastronomia e gli intrattenimenti di una delle più stimolanti città europee. Esplora le bellezze dell'Italia e cogli l'opportunità di imparare la lingua italiana.

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia
Humanitas può contare su una ricerca scientifica e tecnologie avanzate. Nell'autunno 2017, il nuovo campus ospiterà inoltre un Simulation Centre di 1000 metri quadri, disegnato secondo i più elevati standard tecnologici.

Contatti e Indicazioni

Mappa e Contatti Sede Milano
Humanitas University
Via Rita Levi Montalcini 4,
Pieve Emanuele 20090 Milan, Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.

Come raggiungerci
Dall'Aeroporto di Malpensa

Prendere l'autostrada A8 e seguire le indicazioni per Milano. Imboccare la Tangenziale Ovest, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dall'Aeroporto di Linate

Prendere la Tangenziale Est e seguire le indicazioni per Genova, dopodiché prendere la Tangenziale Ovest e uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dalla Stazione Centrale

Prendere la circonvallazione interna (dei Bastioni) fino a Porta Ticinese, poi seguire la strada indicata nella sezione "Dal Centro città".

Dal centro città

Andare da Porta Ticinese a Corso San Gottardo, via Meda, via Montegani e via dei Missaglia, poi seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas o per Basiglio Milano 3.

Dall'autostrada

Da tutte le uscite dell'autostrada, seguire le indicazioni per la Tangenziale Ovest e, una volta entrati, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Con i mezzi pubblici

La navetta Humanitas-Comune di Rozzano collega la fermata della linea verde Abbiategrasso (Piazzale Abbiategrasso) con Humanitas. La navetta parte ogni 20 minuti. La Linea 230 collega la fermata Abbiategrasso con Humanitas (capolinea Basiglio). La Linea 221 collega Humanitas con Pieve Emanuele, Opera, Locate (da Rozzano, via della solidarietà).

Mappa e Contatti Sede Bergamo - Infermieristica
Humanitas University
Corso di Infermieristica – Sede di Bergamo
via Moretti 11
24121 Bergamo - Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.