La Realtà Virtuale nella Medicina del futuro

Come per moltissimi altri settori, anche il futuro della Medicina è sempre più strettamente legato alla tecnologia.

La Realtà Virtuale, oggi in avanzata fase di sperimentazione, diventerà presto una pratica medica a tutti gli effetti in molti contesti, grazie ai comprovati benefici che apporta sia dal punto di vista terapeutico e operativo sia formativo.

 

Che cos’è la Realtà Virtuale

La Realtà Virtuale è una simulazione della realtà, resa visibile per mezzo di appositi strumenti tecnici da indossare, che coinvolge tutti i sensi umani; la persona ha la vera sensazione di trovarsi in quella dimensione e di potervi interagire con movimenti del proprio corpo.

La Realtà Virtuale può essere “immersiva”, quando il soggetto viene isolato dall’ambiente esterno e trasportato con tutti i suoi sensi nella dimensione parallela, oppure “non immersiva”, se lo spazio ricreato non viene percepito come reale e quindi ha un minor impatto emotivo su di esso.

Esiste anche la Realtà Aumentata, che permette di sovrapporre le immagini generate dal computer a quelle reali, aumentandone così il contenuto informativo.

 

Realtà Virtuale in Medicina

In Medicina, i campi di applicazione della Realtà Virtuale sono principalmente la terapia di riabilitazione motoria e cognitiva, la terapia di disturbi psichiatrici, la formazione del personale (in un contesto di simulazione, per esercitazioni di chirurgia senza coinvolgimento di un paziente reale).

In diversi ospedali vengono trattati molti disturbi cognitivi, problemi motori (per esempio, conseguenti a ictus e Parkinson) o psicologici (come fobie, ansia, stress ecc.) con programmi virtuali che simulano in modo assolutamente realistico le situazioni della vita quotidiana. Lo scopo è di recuperare o migliorare i deficit acquisiti e le aree di funzionalità compromesse.

Questo approccio innovativo viene utilizzato con successo anche per curare l’obesità, l’anoressia nervosa e altri disturbi alimentari, per aiutare i bambini con deficit neuromotori, nella terapia del dolore (con conseguente riduzione dell’utilizzo di farmaci) e nella chirurgia per migliorare alcune operazioni delicate.

Molto importante e già in uso in Chirurgia è la Realtà Aumentata, utilizzata nell’elaborazione di immagini TAC e Risonanza magnetica nucleare, che permette ai chirurghi di sovrapporre immagini computerizzate a quelle reali, sia per addestrarsi preventivamente sia per ottimizzare i risultati della loro azione. In campo radiologico, poi, la possibilità, per esempio, di vedere il feto in 3D durante il suo sviluppo rende più dettagliato (rispetto all’ecografia) lo studio delle sue strutture anatomiche e permette di individuare precocemente eventuali anomalie degli organi interni.

 

I vantaggi della Realtà Virtuale rispetto alle tecniche riabilitative tradizionali

Questa innovativa metodologia riabilitativa presenta indubbi vantaggi rispetto all’approccio tradizionale.

In particolare, la Realtà Virtuale Immersiva permette ai pazienti di svolgere gli esercizi in una realtà per così dire “protetta”, in un ambiente che riproduce le caratteristiche di quelli della vita reale, ma in cui si sentono sicuri e senza pericolo di traumi.

Inoltre, vengono stimolati tutti i sensi del paziente; si adatta la difficoltà degli esercizi in modo dinamico rispetto alle abilità acquisite; si effettua in modo sistematico il monitoraggio della performance.

La Realtà Virtuale può essere utilizzata con successo anche nella formazione ed educazione degli operatori sanitari sia per quanto riguarda le terapie sia per l’addestramento in sala operatoria.

Grazie alla simulazione di un intervento chirurgico, il personale medico può fare esperienza diretta degli effetti delle proprie azioni (per esempio, in caso di errori il paziente virtuale simula il dolore o il pianto) e imparare anche a gestire la tensione di situazioni difficili.

 

 

Condividi con i tuoi amici
Perché
Humanitas
University?
Un'istituzione affermata

Un'istituzione affermata
Humanitas è un noto policlinico e centro di ricerca e didattica universitaria. Per oltre 10 anni è stato sede di insegnamento dell'Università degli Studi di Milano.

Una carriera internazionale

Una carriera internazionale
Unisciti alla comunità medica internazionale di Humanitas. Le lezioni sono tenute in inglese da medici e ricercatori di comprovata esperienza, provenienti da ogni parte del mondo. Con la tua laurea potrai accedere alla professione medica in Europa ed all'estero.

L'esperienza clinica

L'esperienza clinica
L'esperienza clinica inizia presto, a partire dal terzo anno, e consente di sviluppare una solida esperienza pratica, grazie anche al supporto di un consolidato sistema di tutoring e supervisione.

Metodi di insegnamento innovativi

Metodi di insegnamento innovativi
Il curriculum di Humanitas è valorizzato da un'ampia gamma di metodi di apprendimento attivo (Problem Based Learning, Casi studio, Mappe concettuali e Pazienti simulati).

Milano e l'Italia

Milano e l'Italia
Assapora lo stile, la cultura, la gastronomia e gli intrattenimenti di una delle più stimolanti città europee. Esplora le bellezze dell'Italia e cogli l'opportunità di imparare la lingua italiana.

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia
Humanitas può contare su una ricerca scientifica e tecnologie avanzate. Nell'autunno 2017, il nuovo campus ospiterà inoltre un Simulation Centre di 1000 metri quadri, disegnato secondo i più elevati standard tecnologici.

Contatti e Indicazioni

Mappa e Contatti Sede Milano
Humanitas University
Via Rita Levi Montalcini 4,
Pieve Emanuele 20090 Milan, Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.

Come raggiungerci
Dall'Aeroporto di Malpensa

Prendere l'autostrada A8 e seguire le indicazioni per Milano. Imboccare la Tangenziale Ovest, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dall'Aeroporto di Linate

Prendere la Tangenziale Est e seguire le indicazioni per Genova, dopodiché prendere la Tangenziale Ovest e uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dalla Stazione Centrale

Prendere la circonvallazione interna (dei Bastioni) fino a Porta Ticinese, poi seguire la strada indicata nella sezione "Dal Centro città".

Dal centro città

Andare da Porta Ticinese a Corso San Gottardo, via Meda, via Montegani e via dei Missaglia, poi seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas o per Basiglio Milano 3.

Dall'autostrada

Da tutte le uscite dell'autostrada, seguire le indicazioni per la Tangenziale Ovest e, una volta entrati, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Con i mezzi pubblici

La navetta Humanitas-Comune di Rozzano collega la fermata della linea verde Abbiategrasso (Piazzale Abbiategrasso) con Humanitas. La navetta parte ogni 20 minuti. La Linea 230 collega la fermata Abbiategrasso con Humanitas (capolinea Basiglio). La Linea 221 collega Humanitas con Pieve Emanuele, Opera, Locate (da Rozzano, via della solidarietà).

Mappa e Contatti Sede Bergamo - Infermieristica
Humanitas University
Corso di Infermieristica – Sede di Bergamo
via Moretti 11
24121 Bergamo - Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.