Marinos Kallikourdis

Ricercatore RTD – A Patologia Generale – MED/04

Junior Principal Investigator / Group Leader presso Humanitas Research Hospital, Laboratorio di Immunità Adattiva

Email marinos.kallikourdis@hunimed.eu 
Phone +39 02 82245212
Site http://www.humanitas-research.org/marinos-kallikourdis/

Biosketch

Marinos Kallikourdis ha studiato a Trinity College, Cambridge (UK) sotto la supervisione di M.S. Neuberger, ottenendo un PhD in Immunologia nel MRC Laboratory of Molecular Biology (Cambridge, UK) nel gruppo di A.G. Betz. Ha fatto parte del team che per primo ha dimostrato la necessità di cellule T regolatorie per il sostentamento della tolleranza materno-fetale e ha decifrato il meccanismo di miglioramento dell’artrite reumatoide associato alla gravidanza.

Dopo un breve post-dottorato presso l’MRC-LMB e presso l’Istituto Clinico Humanitas, è diventato Junior Principal Investigator in Humanitas e Assistant Professor of General Pathology and Immunology presso il Dipartimento di Biotecnologie Mediche e Medicina Traslazionale dell’Università di MilanoDal 2015 è diventato Assistente di Patologia Generale e Immunologia presso l’Università Humanitas e dirige un gruppo di ricerca in Humanitas, studiando i effetti del sistema immunitario su varie patologie.

Attività Didattica

Ho iniziato formalmente ad insegnare come supervisore universitario per la biochimica al Trinity College, Cambridge, nel corso del dottorato di ricerca. Nel sistema di supervisione collegiale, viene data grande enfasi allo stimolo della capacità degli studenti di usare le capacità di ragionamento per decifrare e porre questioni scientifiche complesse; questo principio secolare rimane una linea guida fondamentale per il mio approccio alle lezioni.
In qualità di docente dell’Università di Milano (2012-2015), ho insegnato moduli di Immunità Adattiva nella Scuola di Medicina in lingua inglese, nei corsi di laurea in lingua italiana e nei corsi di laurea specialistica in Biotecnologie mediche. Ho anche tenuto un corso elettivo, progettato per esporre gli studenti alla disposizione incerta e spesso contraddittoria dell’informazione nella letteratura scientifica.
Nell’Università Humanitas insegno un modulo del corso integrato di the Mechanisms of Diseases (in inglese), nonché moduli del Corso di Infermieristica (in italiano), in tutti i casi con un focus sull’Immunità Adattiva e materie strettamente correlate. Gestisco anche un corso elettivo sulla comunicazione scientifica.

Aree di interesse scientifico e di ricerca

Le malattie cardiovascolari e il cancro sono le cause principali di morbilità e mortalità, creando l’urgente necessità clinica di sviluppare nuovi approcci terapeutici. Dati recenti sempre più spesso suggeriscono che l’infiammazione e le risposte immunitarie sono implicate nella patogenesi di molte di queste malattie. Studiamo i meccanismi alla base di queste interazioni, dal livello sistemico a quello molecolare.

Come esempio d’applicazione, abbiamo recentemente dimostrato che le cellule T pro-infiammatorie, usate terapeuticamente nel trattamento dei, possono essere contemporaneamente mediatrici di effetti pro-tumorali (Garetto et al., Oncotarget 2016). L’identificazione e la decifrazione di questo effetto inatteso può aprire la strada al perfezionamento delle attuali strategie immunoterapiche per il cancro. In uno studio ancora più recente, abbiamo identificato, attraverso l’immunofenotipizzazione in diversi stadi della malattia, un’associazione tra la presenza di cellule T e l’insufficienza cardiaca (HF). Sulla base di questo risultato, abbiamo sperimentato un farmaco approvato dalla FDA che interferisce con la funzione delle cellule T per trattare l’HF indotta. Il farmaco ha portato ad un blocco della progressione dell’HF, in modo sostanzialmente più efficiente rispetto agli attuali farmaci standard per il trattamento delle malattie cardiache (Kallikourdis et al, Nature Communications 2017). Questo approccio innovativo è stato salutato come “world-altering for the treatment of Cardiovascular Disease” (Simons et al, Nat Rev. Cardiol 2019) e ha fornito la base meccanicistica per una linea guida su come trattare la tossicità cardio-specifica che si verifica durante l’immunoterapia antitumorale di blocco dei checkpoint (Salem et al, N Engl J Med 2019). Attualmente stiamo estendendo i nostri studi sulla nuova ed entusiasmante frontiera della cardio-immunologia, che promette di rivoluzionare il modo in cui vengono trattate le malattie cardiache e vascolari. 

Per maggiori informazioni, vedere Kallikourdis, Immunol Immunol Cancer Immunother 2018.

Pubblicazioni più rilevanti

  • Kallikourdis M*, Martini E, Carullo P, Sardi C, Roselli G, Greco C, Vignali D, Riva F, Ormbostad Berre AM, Stølen TO, Fumero A, Faggian G, Di Pasquale E, Elia L, Rumio C, Catalucci D, Papait R, Condorelli G* (2017) T cell costimulation blockade blunts pressure overload-induced heart failure. Nature Communications 8, 14680 doi: 10.1038/ncomms14680 (*:corresponding and supervizing authors)
  • Kallikourdis M (2018) T cell responses to tumor: how dominant assumptions on immune activity led to a neglect of pathological functions, and how evolutionary considerations can help identify testable hypotheses for improving immunotherapy. Cancer Immunol Immunother (in press)
  • Garetto S, Sardi C, Martini E, Roselli G, Morone D, Angioni R, Cianciotti BC, Trovato AE, Franchina DG, Castino GF, Vignali D, Erreni M, Marchesi F, Rumio C and Kallikourdis M* (2016) Tailored chemokine receptor modification improves homing of adoptive therapy T cells in a spontaneous tumor model. Oncotarget 7(28), 43010-43026. doi: 10.18632/oncotarget.9280. (*:corresponding author)
  • Garetto S, Trovato AE, Sala F, Lleo A, Martini E, Betz AG, Norata GD, Invernizzi P and Kallikourdis M* (2015) Peak inflammation in atherosclerosis, primary biliary cirrhosis and autoimmune arthritis is counter-intuitively associated with regulatory T cell enrichment. Immunobiology 220(8), 1025-1029. doi: 10.1016/j.imbio.2015.02.006. (*:corresponding author)
  • Kallikourdis M(*), Trovato AE, Anselmi F, Sarukhan A, Roselli G, Tassone L, Badolato R and Viola A (2013) The CXCR4 mutations in WHIM syndrome impair the stability of the T cell immunological synapse. Blood 2013;122:666-73. (*:corresponding author)
  • Suano AM*, Kallikourdis M*, Sarris M* and Betz AG, (2012) Regulatory T cells protect from autoimmune arthritis during pregnancy, J Autoimmunity 38, J103-8. (*=contributed equally)
  • Aluvihare V, Kallikourdis M & Betz A (2004) Regulatory T Cells Mediate Maternal Tolerance to the Fetus. Nat Immunol 5, 266-271.
  • Bystry RS, Aluvihare V, Welch KA, Kallikourdis M & Betz AG (2001) B Cells and Professional APCs Recruit Regulatory T Cells Via CCL4. Nat Immunol 2, 1126-1132.
Perché
Humanitas
University?
Un'istituzione affermata

Un'istituzione affermata
Humanitas è un noto policlinico e centro di ricerca e didattica universitaria.

Una carriera internazionale

Una carriera internazionale
Unisciti alla comunità medica internazionale di Humanitas. Le lezioni sono tenute in inglese da medici e ricercatori di comprovata esperienza, provenienti da ogni parte del mondo. Con la tua laurea potrai accedere alla professione medica in Europa ed all'estero.

L'esperienza clinica

L'esperienza clinica
L'esperienza clinica inizia presto, a partire dal terzo anno, e consente di sviluppare una solida esperienza pratica, grazie anche al supporto di un consolidato sistema di tutoring e supervisione.

Metodi di insegnamento innovativi

Metodi di insegnamento innovativi
Il curriculum di Humanitas è valorizzato da un'ampia gamma di metodi di apprendimento attivo (Problem Based Learning, Casi studio, Mappe concettuali e Pazienti simulati).

Milano e l'Italia

Milano e l'Italia
Assapora lo stile, la cultura, la gastronomia e gli intrattenimenti di una delle più stimolanti città europee. Esplora le bellezze dell'Italia e cogli l'opportunità di imparare la lingua italiana.

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia
Humanitas può contare su una ricerca scientifica e tecnologie avanzate. Il Campus ospita un Simulation Centre di 1000 metri quadri, disegnato secondo i più elevati standard tecnologici.

Contatti e Indicazioni

Mappa e Contatti Sede Milano
Humanitas University
Via Rita Levi Montalcini 4,
Pieve Emanuele 20090 Milan, Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.

Come raggiungerci
Dall'Aeroporto di Malpensa

Prendere l'autostrada A8 e seguire le indicazioni per Milano. Imboccare la Tangenziale Ovest, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dall'Aeroporto di Linate

Prendere la Tangenziale Est e seguire le indicazioni per Genova, dopodiché prendere la Tangenziale Ovest e uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dalla Stazione Centrale

Prendere la circonvallazione interna (dei Bastioni) fino a Porta Ticinese, poi seguire la strada indicata nella sezione "Dal Centro città".

Dal centro città

Andare da Porta Ticinese a Corso San Gottardo, via Meda, via Montegani e via dei Missaglia, poi seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas o per Basiglio Milano 3.

Dall'autostrada

Da tutte le uscite dell'autostrada, seguire le indicazioni per la Tangenziale Ovest e, una volta entrati, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Con i mezzi pubblici

La navetta Humanitas-Comune di Rozzano collega la fermata della linea verde Abbiategrasso (Piazzale Abbiategrasso) con Humanitas. La navetta parte ogni 20 minuti. La Linea 230 collega la fermata Abbiategrasso con Humanitas (capolinea Basiglio). La Linea 221 collega Humanitas con Pieve Emanuele, Opera, Locate (da Rozzano, via della solidarietà).

Mappa e Contatti Sede Bergamo - Infermieristica
Humanitas University
Corso di Infermieristica – Sede di Bergamo
via Moretti 11
24121 Bergamo - Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.