Mariagrazia Uguccioni

Professore straordinario
Istologia – BIO 17

Vice-direttore, Istituto di Ricerca in Biomedicina, Università della Svizzera italiana, Bellinzona, Svizzera

Email mariagrazia.uguccioni@hunimed.eu
Sito web: www.irb.usi.ch

Biosketch 

  • 1990 Laurea in Medicina e Chirurgia, Università di Bologna, Italia
  • 1994 Specializzazione in Ematologia, Università di Bologna, Italia
  • 1993-1999 Post-doc, Theodor Kocher Institute, Università di Berna, Svizzera
  • 1999-2004 Professore a contratto, Scuola di Tossicologia, Facoltà di Farmacia, Università di Bologna, Italia
  • 2000-presente Ricercatrice, Istituto di Ricerca in Biomedicina, Università della Svizzera italiana, Bellinzona, Svizzera
  • 2006-2011 Professore a Contratto, Scuola di specializzazione in Reumatologia, Università di Bologna, Italia
  • 2009 Eletta Membro dell’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna
  • 2010-presente Vice-direttore, Istituto di Ricerca in Biomedicina, Università della Svizzera italiana, Bellinzona, Svizzera
  • 2016-presente Professore straordinario di Istologia, Humanitas University

Aree di interesse scientifico e di ricerca

  • Espressione delle Chemokine e dei loro recettori nei tessuti umani
  • Meccanismi di controllo della Migrazione cellular negli individui sani e in patologia
  • Regolazione dell’infiammazione nelle malattie autoimmuni

Il mio gruppo di ricerca è focalizzato sulle chemochine con particolare attenzione alle molecole che ne modulano l’espressione e l’attività. La ricerca nel campo delle chemochine ha cambiato radicalmente il nostro modo di concepire il traffico leucocitario nella difesa immunitaria e in patologia. Le potenzialità terapeutiche legate alla modulazione dell’attività delle chemochine sono apparse chiare fin dai primi studi. Il gruppo che lavora all’IRB, insieme a colleghi di altre università, ha provato la validità di questo concetto attraverso studi che hanno identificato antagonisti naturali, indirizzando la ricerca verso composti a basso peso molecolare, riconosciuti come prototipi di nuovi farmaci anti-chemochine. Per questo motivo, studi dettagliati sull’espressione e sulla modulazione dell’attività delle chemochine, sono oggi fondamentali per assistere lo sviluppo di terapie anti-chemochine nelle malattie infiammatorie croniche, in autoimmunità e tumori. Attraverso studi di struttura/funzione si sono potute identificare sia chemochine che agiscono da antagonisti naturali, che chemochine che funzionano da attivatori del sistema. Rimangono oggi da definire i meccanismi molecolari che sono alla base del funzionamento di questi attivatori, argomento che è alla base degli studi che si svolgono all’IRB.

Nel campo dell’autoimmunità, la lunga collaborazione con il Professor Costantino Pitzalis a Londra (UK) ha portato alla definizione di alcune caratteristiche delle cellule T nella sinovia reumatoide, dimostrando il loro coinvolgimento nella produzione locale di chemochine selettive per le cellule B e suggerendo un loro coinvolgimento nei meccanismi che contribuiscono alla formazione di strutture simil-follicolari nell’Artrite reumatoide.

 

Pubblicazioni più rilevanti

  1. Cecchinato V., Bernasconi E., Speck R.F., Proietti M., Sauermann U., D’Agostino G., Danelon G., Rezzonico Jost T., Grassi F., Raeli L., Schöni-Affolter F., Stahl-Hennig C., Uguccioni M., and the Swiss HIV Cohort Study. – Impairment of CCR6+ and CXCR3+ T-helper cell migration in HIV-1 infection is rescued by modulating actin polymerization. J. Immunol. 2017, 198:184-195.
  2. Proudfoot A., and Uguccioni M. – Modulation of chemokine responses: synergy and cooperativity. Frontiers in Immunology 2016, 7:183.
  3. Cecchinato V., D’Agostino G., Raeli L., and Uguccioni M. – Fine tuning modulation of chemokine activities induced by synergy-inducing molecules. Leukoc. Biol. 2016, 99:851-855.
  4. Venereau E., Casalgrandi M., Schiraldi M., Antoine D.J., Cattaneo A., De Marchis F., Liu J., Antonelli A., Preti A., Raeli L., Shams S.S., Yang H., Varani L., Andersson U., Tracey K. J., Bachi A., Uguccioni M. and Bianchi M.E. – Mutually exclusive redox forms of HMGB1 promote cell recruitment or proinflammatory cytokine release. J Exp Med 2012; 209:1519-1528.
  5. Schiraldi M., Raucci A., Livoti E., Apuzzo T., De Marchis F., Celona B., Pedotti M., Thelen M., Varani L., Proudfoot A., Bianchi M.E. and Uguccioni M. – The alarmin HMGB1 promotes recruitment of inflammatory cells to damaged tissues by binding CXCL12 and signaling via CXCR4. J Exp Med 2012; 209:551-563.

 

Premi e riconoscimenti

Membro dell’Accademia delle Scienze dell’Istituto di Bologna.

Perché
Humanitas
University?
Un'istituzione affermata

Un'istituzione affermata
Humanitas è un noto policlinico e centro di ricerca e didattica universitaria.

Una carriera internazionale

Una carriera internazionale
Unisciti alla comunità medica internazionale di Humanitas. Le lezioni sono tenute in inglese da medici e ricercatori di comprovata esperienza, provenienti da ogni parte del mondo. Con la tua laurea potrai accedere alla professione medica in Europa ed all'estero.

L'esperienza clinica

L'esperienza clinica
L'esperienza clinica inizia presto, a partire dal terzo anno, e consente di sviluppare una solida esperienza pratica, grazie anche al supporto di un consolidato sistema di tutoring e supervisione.

Metodi di insegnamento innovativi

Metodi di insegnamento innovativi
Il curriculum di Humanitas è valorizzato da un'ampia gamma di metodi di apprendimento attivo (Problem Based Learning, Casi studio, Mappe concettuali e Pazienti simulati).

Milano e l'Italia

Milano e l'Italia
Assapora lo stile, la cultura, la gastronomia e gli intrattenimenti di una delle più stimolanti città europee. Esplora le bellezze dell'Italia e cogli l'opportunità di imparare la lingua italiana.

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia

Ricerca e Tecnologie all'avanguardia
Humanitas può contare su una ricerca scientifica e tecnologie avanzate. Il Campus ospita un Simulation Centre di 1000 metri quadri, disegnato secondo i più elevati standard tecnologici.

Contatti e Indicazioni

Mappa e Contatti Sede Milano
Humanitas University
Via Rita Levi Montalcini 4,
Pieve Emanuele 20090 Milan, Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.

Come raggiungerci
Dall'Aeroporto di Malpensa

Prendere l'autostrada A8 e seguire le indicazioni per Milano. Imboccare la Tangenziale Ovest, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dall'Aeroporto di Linate

Prendere la Tangenziale Est e seguire le indicazioni per Genova, dopodiché prendere la Tangenziale Ovest e uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Dalla Stazione Centrale

Prendere la circonvallazione interna (dei Bastioni) fino a Porta Ticinese, poi seguire la strada indicata nella sezione "Dal Centro città".

Dal centro città

Andare da Porta Ticinese a Corso San Gottardo, via Meda, via Montegani e via dei Missaglia, poi seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas o per Basiglio Milano 3.

Dall'autostrada

Da tutte le uscite dell'autostrada, seguire le indicazioni per la Tangenziale Ovest e, una volta entrati, uscire a Quinto de' Stampi/Via dei Missaglia (7 bis). Seguire le indicazioni per l'Istituto Clinico Humanitas.

Con i mezzi pubblici

La navetta Humanitas-Comune di Rozzano collega la fermata della linea verde Abbiategrasso (Piazzale Abbiategrasso) con Humanitas. La navetta parte ogni 20 minuti. La Linea 230 collega la fermata Abbiategrasso con Humanitas (capolinea Basiglio). La Linea 221 collega Humanitas con Pieve Emanuele, Opera, Locate (da Rozzano, via della solidarietà).

Mappa e Contatti Sede Bergamo - Infermieristica
Humanitas University
Corso di Infermieristica – Sede di Bergamo
via Moretti 11
24121 Bergamo - Italy

Per ricevere i nostri aggiornamenti registrati qui: Newsletter.